MYOJEWELSLAB / NI.DO STUDIO / SILVIA GALFO | LABCUBE
21822
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-21822,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

MYOJEWELSLAB

NI.DO STUDIO

SILVIA GALFO

 


 

MYOJEWELSLAB

ARTIGIANO/PMI

La mia passione per i gioielli nasce nel 2012 quando mi chiesero di partecipare con un’installazione ad un festival dal nome PLAY WITH FOOD, e allora mi inventai una struttura modulare, formata da collane circolari in acciaio con una parte in resina (rappresentante frutta) e una parte di caramelle in gelatina e mash mallow. Il titolo dell’opera era eatablejewels.
Una parte dell’opera la potevi mangiare e il resto lo indossavi.
Il progetto eatablejewels continua ancora.


NI.DO STUDIO

DESIGNER

Ni.Do è un collettivo di progettisti che operano nel campo dell’architettura e del design.
Ni.Do è a sua volta un progetto, un progetto aperto, composto da professionisti differenti che lavorano insieme, ciascuno con il proprio apporto di competenze.
Ni.Do, noi facciamo, unisce lingue differenti per condurre ad un un luogo confortevole che è riparo, quiete, e lo fa progettando architetture di esterni ed interni per abitazioni e attività commerciali, architetture temporanee, impianti tecnologici, design di oggetti, grafica coordinata e tutto quello che richiede progettazione.

www.nidostudio.it

via saluzzo 86/c – Torino


SILVIA GALFO

MAKER

Silvia Galfo, 24 anni. Nata a Torino e laureata in “Design e Comunicazione Visiva” al Politecnico di Torino. Lavoro attualmente come designer del prodotto junior per Officine Innesto, prototipando e realizzando i progetti negli spazi della nostra associazione interna, Fablab Torino. Il mio spirito infatti è da maker: appassionata ormai di fabbricazione digitale, lavoro e faccio manutenzione alle macchine CNC del Fablab e sono favorevole alla filosofia DIY (do-it-yourself).
Attualmente sono coinvolta anche con l’associazione DEAR Design Around Onlus in un progetto in ambito sociale che promuove l’alfabetizzazione nei campi del design, elettronica e programmazione attraverso percorsi laboratoriali rivolti agli adolescenti dell’ospedale Regina Margherita di Torino.